Contenuto Principale
1914-2014: giorno per giorno gli eventi che portarono alla Prima Guerra mondiale PDF Stampa E-mail
Mercoledì 07 Maggio 2014 21:55

Grande Guerra 1914

Per noi Italiani, la data di inizio della Prima Guerra mondiale è il 24 maggio 1915, giorno in cui l’Italia dichiara guerra all’Austria.

Tuttavia, la Prima Guerra Mondiale ha inizio ufficialmente il 28 luglio 1914, a un mese di distanza dall’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando d’Asburgo, erede al trono austroungarico, nella città di Sarajevo per mano di Gavrilo Princip e di altri 5 nazionalisti serbi.

La Grande Guerra fu il primo evento bellico che vide la partecipazione di un grandissimo numero di nazioni (ben 28) e fu anche il primo che sconvolse il mondo intero per la sua ferocia e per il numero così elevato di vittime. Per la prima volta, nazioni così lontane tra loro, sia geograficamente che culturalmente, si trovarono, a seconda degli schieramenti, alleate o avversarie e, di conseguenza, si trovarono a condividere un destino di crudeltà sia subìta sia perpetrata.

La Prima Guerra mondiale imperversò dal 1914 al 1918. Purtroppo però questa esperienza non fece scuola e, come sappiamo, 25 anni dopo un altro conflitto mondiale afflisse l’intera umanità.

L’attentato all’erede al trono fu ovviamente la scintilla, il pretesto per far esplodere il conflitto, ma le cause reali di questa guerra possono essere rintracciate negli opposti interessi imperialistici ed economici delle grandi potenze europee, accresciutisi in un contesto di sempre più esasperato nazionalismo.

Le potenze coinvolte nella Prima Guerra mondiale si organizzarono in due grandi schieramenti: le Potenze alleate (Gran Bretagna, Francia, Russia, Italia e Stati Uniti) e gli Imperi Centrali (Germania, Austria-Ungheria, Turchia e Bulgaria).

In questa rubrica racconteremo, giorno per giorno, gli eventi che portarono allo scoppio della Grande Guerra, ricordando che nel 2015 l’Italia celebrerà il centenario del primo conflitto mondiale. Come detto prima, l’Italia entrò ufficialmente in guerra nel 1915, ma per le regioni italiane sul confine geografico con l’Austria l’inizio della guerra fu precedente: la diplomazia non aveva ancora dichiarato guerra, ma gli abitanti di quelle zone già dal luglio 1914 stavano vivendo sulla propria pelle gli orrori delle battaglie e degli sconti.

El Nost Cumün e il Circolo Culturale La Certosa, ricordando le date, vogliono portare omaggio a tutte le vittime del conflitto, indipendentemente dallo schieramento in cui si trovarono a combattere.

Tornate a trovarci: presto inizieremo la cronologia di quei giorni di 100 anni fa.

La Redazione e Il Circolo Culturale La Certosa

Fonte foto: Estate 1915 - Località Capriva del Friuli - Effetti distruttivi dei cannoneggiamenti. GGM.PGM.STORICO.023