Contenuto Principale
Brindisi di Fine 2016 PDF Stampa E-mail
Sabato 31 Dicembre 2016 13:30

municipioG.E.Galetta 2Ringrazio il Direttore Pallavera per l'opportunità concessami di presentare da queste pagine ai miei concittadini un'esposizione sull'attività amministrativa e sulle sue prospettive del 2017, nonché di poter rivolgere a tutti loro gli auguri più sinceri per le Festività.
Si chiude ancora una volta un anno insidioso, a causa di molte dinamiche negative verificatesi nella società con ripercussioni tristi anche sulle famiglie della nostra Comunità. È stato pure un anno molto intenso e faticoso per noi Amministratori: oltre alle risapute problematiche di carattere ordinario, causate dai tagli progressivi ai trasferimenti statali e all'aumento della richiesta di servizi, abbiamo anche dovuto affrontare alcune questioni delicate che ci hanno investito, nostro malgrado, tra le quali spiccano la gestione dei rifiuti e l'impianto fotovoltaico.

Servizio igiene urbana
La società cooperativa affidataria del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti sul nostro territorio, da Novembre 2016, è fallita e pertanto è cessato definitivamente ogni rapporto che la legava al nostro Comune. Già da diversi mesi le sue difficoltà economiche e finanziarie erano evidenti. A ciò si deve l'incerto servizio che ha determinato seri inconvenienti e disagi per i cittadini (peraltro rilevati anche in altri comuni dove operava) nonostante gli innumerevoli solleciti e diffide da parte della Amministrazione. In attesa che Sogir, la nuova azienda pubblica costituita a livello provinciale, diventi operativa (dal 1° di febbraio) il servizio è passato temporaneamente in carico a Linea Gestioni.
Stiamo cercando anche in questo frangente di limitare le difficoltà attraverso un monitoraggio costante e pure impegnandoci direttamente (con il determinante aiuto di volontari) per tamponare possibili carenze nel servizio.

Impianto fotovoltaico
Anche la Ditta che nel corso del 2012 aveva realizzato l'impianto fotovoltaico sui tetti degli edifici di proprietà comunale è purtroppo praticamente fallita. Nonostante risulti inadempiente verso la nostra Amministrazione, è tutt'ora in corso un contenzioso a seguito di un ricorso presentato dalla Ditta stessa a fronte del mancato pagamento di una fattura emessa per prestazioni che ovviamente non potranno mai essere garantite da una Azienda che non esiste più. Come si suol dire, oltre al danno la beffa: per tutelarci dobbiamo impegnare ulteriori risorse per l'assistenza tecnico-legale.

Il punto sul 2016 e le aspettative per il 2017
Il 2016 non è stato però solo portatore di problemi. Ci ha regalato anche novità positive. Basta sfogliare i numeri del nostro Informatore comunale per renderci conto dei risultati raggiunti nel corso dell'anno. In ciascuno di essi è sempre riscontrabile la presenza di Volontari, Associazioni e gruppi di semplici cittadini che collaborano in modo disinteressato per il bene di tutta la comunità. Un importante segnale di disponibilità e di consenso.
Casa dell'acqua, punto prelievi, pediatria, potenziamento qualitativo del cred e doposcuola (progetti qualificati affidati alla Cooperativa Cascina Maggiore), educativa di strada, borse lavoro, sportello di consulenza legale gratuita, albo badanti, progetto immigrati.. sono comunque tutte iniziative già concretizzate a testimonianza della nostra sensibilità verso il sociale e del nostro lavoro quotidiano.
Tra cose buone realizzate e progetti nel cassetto, scorre quindi l'impegno amministrativo.
Per quanto riguarda il settore delle opere pubbliche, registriamo purtroppo la diminuzione delle risorse economiche legate al calo consistente degli oneri di urbanizzazione e ai mancati proventi dell'attività di estrazione della cava Molina. Questo fatto ha limitato momentaneamente la possibilità di azione e quindi ha frenato l'attuazione delle opere già programmate.
Nonostante tali difficoltà contingenti, rimane sempre ferma la nostra volontà di perseguire nel corso del prossimo anno la realizzazione delle opere pubbliche pianificate. Vanno certamente riqualificati alcuni tratti stradali particolarmente ammalorati (sia nel centro abitato che nella zona collinare) e va riconsiderato il rifacimento e il potenziamento della segnaletica in alcune vie. L'attenzione al territorio e all'ambiente con la riduzione degli effetti inquinanti e così pure la sicurezza accompagnata dalla diffusione di servizi tecnologici integrati, si esplica attraverso il progetto sulla pubblica illuminazione (del resto già annunciato lo scorso anno proprio da queste colonne). Dopo una prima fase di ascolto e di confronto tra i Sindaci dei comuni interessati con esperti del settore, tale progetto è sul punto di concretizzarsi. Si tratta certamente di un programma ambizioso e pilota al quale aderiscono in pool 12 comuni ed è denominato "Illumina il Lodigiano". L'obiettivo è quello di mirare al miglioramento della pubblica illuminazione (passando attraverso il contenimento dei consumi), alla riqualificazione e trasformazione della rete ad un sistema "intelligente" in grado cioè di offrire servizi innovativi alla cittadinanza tra cui il potenziamento della videosorveglianza, una rete internet Wi-Fi con l'installazione di punti di accesso nel centro abitato, un nuovo sistema di comunicazione con la collocazione di pannelli luminosi a messaggio variabile e l'attivazione della mobilità elettrica con una stazione di ricarica per i veicoli elettrici.
Questi interventi di efficienza energetica verranno finanziati attraverso i risparmi conseguiti sui consumi di energia e sulla gestione dell'impianto.
Operiamo pertanto con un occhio rivolto al presente (gestendo con oculatezza le risorse a disposizione), e con uno che guarda al futuro per stare al passo con l'innovazione tecnologica.
Sempre nutrito e interessante sarà il cartellone culturale previsto dalla biblioteca comunale (che non farà neppure mancare le iniziative per i più piccoli) e dalla "Certosa" che proprio quest'anno festeggia il decennale di attività. Tutte le iniziative promosse dal Circolo culturale in questo arco temporale troveranno accoglimento in un volume edito nella prossima primavera a testimonianza dello sforzo compiuto nel recuperare dalla storia passata e recente le vicende ed i protagonisti che hanno fatto del nostro paese quella comunità che oggi siamo.
In ambito ricreativo non va dimenticato il notevole successo riscosso dal "Palio la Madunina", organizzato dalla commissione sport e tempo libero e caratterizzato da una grande partecipazione di pubblico con ben undici squadre a contendersi l'ambito trofeo.
Ottimo è pure il lavoro compiuto dallo staff della comunicazione: l'Informatore comunale è stato dotato di una nuova veste grafica e l'informazione cartacea arriva con più frequenza nelle case dei graffignanini con meno costi rispetto al passato.

Riferito dunque ciò e arrivati a metà del nostro "mandato", posso tranquillamente affermare che l'impegno di tutte le componenti scelte per Graffignana dagli Elettori non è mai venuto meno ed ha certamente prodotto risultati.
Pertanto, a questo punto del percorso Amministrativo, il nostro obiettivo non è più solo quello di conservare la stabilità dei servizi ma diventa anche quello di raccogliere la sfida di una ulteriore implementazione e di un potenziamento del welfare locale a favore della fascia più debole della popolazione, scelta del resto condivisa con le Organizzazioni sindacali dei pensionati in occasione della recente firma del protocollo d'intesa.
E dopo questa serie di appunti tra il "fatto" e il "da fare", porgo innanzitutto un doveroso ringraziamento agli Assessori e ai Consiglieri tutti per il loro preziosissimo apporto all'attività amministrativa nel rispetto dei loro ruoli e competenze e così pure ai Dipendenti comunali che con il loro impegno quotidiano contribuiscono in modo decisivo alla buona qualità dei servizi.
Se abbiamo potuto mantenere un decoroso livello di socialità dobbiamo rivolgere un "grazie" alla splendida opera di volontariato e al senso di responsabilità delle persone che con spirito di sacrificio contribuiscono a mantenere il nostro tessuto sociale coeso e solidale. Un ringraziamento particolare va anche alle organizzazioni del "terzo settore" presenti sul territorio (Comunità Alfaomega, La Collina e Movimento per la lotta contro la fame nel mondo) per il ruolo attivo e insostituibile di solidarietà a servizio della nostra comunità e del territorio. La "Pro loco" e tutte le Associazioni vanno elogiate per tutte le iniziative che hanno creato occasioni di incontro e di aggregazione per le famiglie, per i giovani e per gli anziani.
Una citazione meritata va anche al nostro Parroco Don Luigi Gatti e al suo collaboratore Don Peppino Bertoglio, che hanno privilegiato con grande sensibilità l'unione di intenti per dare le giuste risposte ai bisogni della Comunità.
Un pensiero importante raggiunge anche chi si trova in una situazione di sofferenza e pure tutti coloro che vorrebbe veder realizzato unproprio sogno nella speranza di prospettive migliori. Che il 2017 possa essere veramente un anno migliore per tutti.

 

Giuseppe Enrico Galetta, sindaco di Graffignana

 

Articolo tratto da “Il brindisi dei Sindaci” apparso su “Il Cittadino di Lodi” sabato 31 dicembre 2016