Contenuto Principale
Post-scuola: l'avventura continua PDF Stampa E-mail
Venerdì 21 Dicembre 2018 17:34

Post-ScuolaNel 2014 ha avuto inizio il post-scuola. Per tutti noi ha rappresentato l'inizio di un'avventura che ci vede camminare insieme da quattro anni. "Per imparare a crescere insieme" è il titolo del progetto e, nella realtà abbiamo imparato che è davvero così. Per presentarvi questa avventura, abbiamo deciso di lasciare spazio alle parole e pensieri dei bambini e ragazzi iscritti al post-scuola.

I ragazzi della scuola primaria di secondo grado hanno scelto un'intervista:

Come vivi il post-scuola?

Il post-scuola è un luogo in cui i ragazzi, dopo la scuola, possono studiare, divertirsi e fare i compiti con l'aiuto di educatori ed amici. È un ambiente piacevole, con delle regole da rispettare, che permette di fare nuove conoscenze ed esperienze. La giornata inizia con mezz'ora di attività, per conoscersi, per approfondire un tema vicino alla nostra età... al termine, per un'ora e mezza, si fanno i compiti. Chi finisce prima ha la possibilità di aiutare gli altri o di fare qualche gioco.

Quali attività condividete?

Sono proposte attività per conoscere meglio gli educatori e gli altri ragazzi. Per esempio, in una delle prime attività abbiamo portato un oggetto che ci rappresenta e lo abbiamo presentato, in modo che tutti conoscessero qualcosa in più di noi. Inoltre, grazie al nuovo progetto "FuoriLuogo", partecipiamo a nuove esperienze, per stare insieme e a creare relazioni più forti tra noi. Per ora siamo stati al Laser Game, all'Acquaworld e al cinema.

Cosa ne pensi della nuova location e del post-scuola in generale?

Il nuovo luogo è spazioso, confortevole, accogliente ed organizzato meglio. Gli spazi sono grandi e i disegni sulle pareti sono molto belli. Una cosa che ci dispiace è non poter più giocare nei campi fuori dalla scuola. Eravamo legati alla vecchia sede perché avevamo molti ricordi, ma anche se il posto è cambiato le persone e il gruppo rimangono ed è questa la cosa importante.

Come ti senti e cosa ti piace?

Ci sentiamo molto bene, accolti e a nostro agio. Ci piacciono molte cose, in particolare l'ambiente nuovo, la possibilità di prendersi cura dei pesci e delle tartarughe ed il pozzo delle confidenze, perché possiamo sfogarci e parlare anche di cose personali.

E un pensiero sugli educatori?

Gli educatori sono tutti molto bravi e anche molto generosi per il tempo che dedicano a noi. Giocano e parlano con noi nei momenti liberi, sono sempre presenti per aiutarci quando abbiamo bisogno e ci spiegano gli argomenti che in classe non avevamo capito. Non hanno lo stesso ruolo dei professori, sono quasi degli amici.

I bambini della scuola Primaria hanno scelto la loro bellissima spontaneità. Seduti insieme, in cerchio, ciascuno ha condiviso la propria parola per descrivere il post-scuola: AMICIZIA, ACCOGLIENTE, FELICITÀ, SIMPATIA, BELLO, COMPITI, CONDIVISIONE, AIUTO, UTILE, SINCERITÀ, AFFETTUOSO, GIOIA, TENEREZZA, FIERI, GIOCO, AIUTO, EMOZIONI.

Intervista ai bambini e ragazzi del post-scuola