Contenuto Principale
Editoriale, Natale 2018 PDF Stampa E-mail
Venerdì 21 Dicembre 2018 17:42

altCari concittadini,

auguro a tutti Voi un Felice Natale e un sereno Nuovo Anno.

Per me e per la mia Amministrazione, questi auguri hanno un sapore del tutto particolare perché siamo arrivati alla fine del nostro mandato.

E' comunque prematuro interrogarci ora qui sui progetti futuri e non è neppure questa l'occasione per analizzare le cose fatte o quelle da portare a compimento.

E' invece l'occasione per ricordare che tutto quanto ci si è sforzati di realizzare è stato fatto ponendo come priorità le esigenze delle persone e delle famiglie.

La nostra guida è sempre stata la consapevolezza che i cittadini debbano necessariamente essere al centro della considerazione di ogni attività amministrativa, soprattutto nei momenti di particolare difficoltà come quelli difficili che stiamo appunto vivendo.

Resta sicuramente ancora molto lavoro da fare e nuovi obiettivi da conseguire.

Se ne parlerà a tempo debito. Credo di poter affermare, senza timore di smentita, che l'Amministrazione ha sempre profuso il massimo impegno per risolvere le criticità. A volte però dedizione e competenza non sono state sufficienti ad affrontare circostanze tanto sfavorevoli. Per fortuna Graffignana è ancora oggi un paese vivo e vitale con basi abbastanza solide da consentire di pensare al futuro con fiducia: la comprensione, la buona volontà, l'altruismo, la generosità muovono molti nostri concittadini.

Per quanto in ogni comunità e in ogni abito le incomprensioni, i pettegolezzi e le strumentalizzazioni siano sempre in agguato, il vincolo di solidarietà qui da Noi è sempre vivo e può essere scalfito solo dalla mancanza di trasparenza.

Da qui porgo un sincero augurio anche alle tantissime persone che ho avuto il piacere e l'onore di conoscere in questi anni e che sono sicuro continueranno a sostenere il nostro piccolo paese indipendentemente dall'esito delle prossime elezioni amministrative. ▪

è stato un piacere e un onore.

Giuseppe Enrico Galetta, Sindaco