Contenuto Principale
Associazioni e Volontariato
Volontari impegnati nel Centro Italia PDF Stampa E-mail
Lunedì 03 Aprile 2017 11:32

Volontari - CopiaVolontariTra muri di neve e desolazione, frazioni abbandonate e animali bloccati in stalle irraggiugibili. E ancora la disperazione di chi si ritrova nell'inferno gelato e sotto la minaccia costante del terremoto. E grazie ai volontari, in arrivo anche da Graffignana, ha avuto la possibilità di rivedere le strade sepolte dalla neve, raggiungere luoghi cruciali, ma anche ricevere una parola di conforto e speranza. C'erano anche Raffaele Granata, coordinatore di Protezione Civile, e Osvaldo Danese tra i venti volontari lodigiani partiti nella notte tra sabato 21 gennaio e domenica 22 e diretti in Abruzzi con la colonna mobile provinciale. Prima meta il comune di Coppito e la scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza, trasformata in luogo di coordinamento. A Raffaele Granata il compito di guidare una delle due squadre in cui si sono divisi i lodigiani, dirottata prima verso Montereale, per liberare le strade e i punti nevralgici del paese, poi verso la frazione Santa Lucia, all'interno della zona rossa, per aiutare un abitante e i suoi animali bloccati nei ricoveri e rimasti senza cibo. La squadra guidata da Granata ha anche recuperato gli oggetti sacri della chiesa parrocchiale e ha incontrato gli oltre 200 sfollati del campo allestito a Montereale Bassa. "Persone che si sono trovate a dover fronteggiare un disastro nel disastro, e che ci veniva incontro anche solo per avere parole di conforto e sostegno" racconta Granata, che come Osvaldo Danese, aveva già raggiunto l'Abruzzo con la protezione civile nel corso del 2009. Quest'anno anche il figlio Nicolò Danese si trovava in quei luoghi con la squadra speciale dell'Enel, per far fronte all'emergenza energetica e ai black out prolungati. Impegnato sul posto anche Luigi Remigi, che ha raccontato qui sotto la sua esperienza. A tutti i volontari graffignanini il ringraziamento dell'amministrazione comunale per l'impegno e il contributo d'umanità portato in quelle terre.

 

Testimonianza di Luigi Remigi:
"Agosto 2016, la terra trema. Alle 4 arriva il primo allarme alla nostra Colonna Mobile Nazionale Fir-Cb; alle 5 la prima squadra parte. Destinazione Arquata del Tronto. All'arrivo si presenta uno spettacolo irreale e senza limiti, nel silenzio che si crea in queste situazioni. Il 18 gennaio 2017, dopo una nuova scossa che ha interessato l'Abruzzo, scatta una seconda emergenza, la neve. Alle 17 si parte, anche in questo caso come squadra di primo e immediato intervento, per raggiungere L'Aquila. Poche ore di riposo e poi alle prime luci dell'alba, ci rechiamo a Cagnano Amiterno, tra muri di neve che in alcune località superano i due metri di altezza. Ci viene chiesto di raggiungere paesi e frazioni ancora in parte isolati per comunicare i bisogni più immediati delle persone e curare i collegamenti con il centro operativo. Termine, Cascina e altre frazioni poste ad oltre mille metri di altitudine vengono raggiunti. Si aprono varchi, si creano corridoi, si portano aiuti come medicinali a persone bisognose. Ci siamo sentiti utili e appagati dai "grazie" delle persone che aiutavamo". Tra i ricordi di Remigi, anche l'incontro commuovente con una coppia di anziani, di 86 e 91 anni, rimasta isolata. "Abbiamo ripristinato l'accesso ad un piccolo fienile e ad alcune stalle di pecore. Durante i lavori siamo stati avvicinati da una signora anziana, poi soprannominata da tutti noi nonna, che camminando tra la neve voleva darci delle confezioni di the e delle razioni di genzianella, il liquore del luogo. Per evitare che si mettesse in pericolo, l'abbiamo avvisata che avremmo bevuto dopo e lei ci ha risposto con un "Dio vi benedica".

Rossella Mungiello

 
La Cascina Maggiore compie vent’anni PDF Stampa E-mail
Mercoledì 08 Marzo 2017 17:47

Cascina MaggioreLa Cascina Maggiore è una cooperativa sociale onlus senza scopo di lucro che si è costituita nel 1997 per iniziativa di un gruppo di graffignanini impegnati da anni in vari servizi di volontariato: le spese per la sua costituzione e per il suo avvio sono state sostenute interamente dagli stessi volontari.
Con la denominazione "La Cascina Maggiore" i soci fondatori hanno voluto sottolineare l'attaccamento, loro e di tutti i graffignanini che amano questo paese, ad un'area speciale, che riporta alla mente i ricordi ed i sentimenti che rimandano alla vecchia Cascina: al lavoro, alle sofferenze, ed alle gioie che in questo luogo hanno contrassegnato la vita di intere generazioni. È il presidente Marco Scottini a rispondere a qualche nostra curiosità.

Leggi tutto...
 
A spasso con il gruppo di cammino PDF Stampa E-mail
Giovedì 15 Settembre 2016 15:49

Gruppo CamminoDal 25 Aprile 2016 è partito il progetto "Gruppi di cammino": l'iniziativa proposta dall'ATS (Agenzia di Tutela della Salute) è stata da subito messa in atto dal Comune di Graffignana in collaborazione con l'Associazione sportiva "I Corsa-ri delle Spadazze".

Leggi tutto...
 
La compagnia Bella Vita si veste d'oro PDF Stampa E-mail
Domenica 06 Novembre 2016 11:26

Bella VitaE chi se lo sarebbe mai aspettato? Solo sei anni fa il primo spettacolo, High School Musical, quando ancora si facevano chiamare "I ragazzi di Graffignana", poi una serie di successi, fino all'ultimo meraviglioso spettacolo "Romeo e Giulietta – ama e cambia il mondo". Erano i ragazzi di Graffignana ma lo sono tutt'ora, volenterosi e ammirevoli come sempre.
Dal 2012 sono diventata un'associazione a tutti gli effetti, con il nome di "Compagnia Teatrale Bella Vita": in occasione della Serata della Riconoscenza hanno ricevuto un premio che va ben aldilà delle standing ovation al termine degli spettacoli teatrali.

Leggi tutto...
 
Tour di spettacoli per la "Bella Vita" PDF Stampa E-mail
Domenica 04 Settembre 2016 14:53

Bella VitaSe voi non vi stupite più, di vizi osceni e di virtù. Se il cuore in petto non vi tuona, ecco a voi Verona". Con queste provocanti parole cantate dal principe, ciascuno dei presenti veniva idealmente invitato a percorrere la tragedia che si sarebbe compiuta in seguito.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2